loading...

martedì 12 giugno 2012

Scegliere un partner non è compito dei genitori


 In una relazione di coppia, due persone decidono di stare insieme perché provano rispettivamente dei forti sentimenti. Spesso, però, il partner scelto da un soggetto non va a genio alla propria famiglia o, addirittura, alla propria madre, che limita la serenità del rapporto. Nonostante, però, non tutte le madri siano interessate a porre i bastoni tra le ruote ai propri figli, alcune sembrano proprio esagerare.


Come ha esagerato un'invadente mamma russa, mandando a monte il matrimonio di sua figlia, in maniera eclatante. La donna, infatti, non accettando il partner di origine marocchina che la sua ragazza aveva scelto come futuro coniuge, invece di limitarsi a non dare il proprio consenso alle nozze, ha architettato un vero e proprio piano.

Contattando la polizia, la protagonista, ha denunciato la falsa intenzione della figlia di dirottare un aereo diretto in Marocco, tramite un pacco bomba. Le forze di sicurezza, dunque, allarmate subito dall'informazione della donna, hanno tempestivamente fermato la ragazza, che incredula li ha seguite cercando di giustificarsi. Solo dopo averla interrogata, gli agenti hanno capito che essa fosse vittima dell'insistente e ossessiva madre. La vera colpevole, però, è stata punita con l'arresto dopo aver confessato la reale versione dei fatti, mentre sua figlia, con un volo diretto, è convolata alle tanto agognate nozze, dopo il consueto fidanzamento.

Come si direbbe in questi casi, "tutto è bene quel che finisce bene", anche se, in questo modo, qualcuno non sarà presente alle nozze della propria figlia! La donna, infatti, dietro alle sbarre avrà modo di riflettere sul proprio egoismo che l'ha spinta sino ad un gesto così estremo. Di sbagli se ne fanno tanti e, spesso, questi sono frutto della poca attenzione che si rivolge verso gli altri. L'amore di una madre verso la figlia, infatti dovrebbe dirigere le azioni delle prime nei confronti delle seconde, supportandole in caso di pericolo e di bisogno. In questo modo, il pensiero materno non dovrebbe influenzare le vite dei figli e, soprattutto, con possessione, non dovrebbe sentirsi autorizzato a porre dei limiti al campo di azione e di pensiero di questi.

Scegliere un partner ideale non è compito dei genitori, se no diventerebbe il loro partner ideale. Il gioco di parole aiuta, in questo caso, a comprendere la poca utilità di una madre onnipresente, che non stimola il libero arbitrio dei figli. Se a questo si aggiunge, poi, anche quel pizzico di intolleranza verso culture diverse dalla propria, si sfocerebbe in un vero e proprio dibattito che accuserebbe la donna di razzismo.


 -

.
 .
 .
-


.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati , guarda : www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog Amici

E-BOOK

Sosteniamo Mundimago

Poni una Domanda e Clicca il bottone Bianco


CLICCA QUI SOTTO
.



Google+ Followers

Visualizzazioni totali