loading...

mercoledì 25 novembre 2009

Doppio cognome ai figli











.
Doppio cognome figli

Dopo anni di discussione, anche il nostro Paese è pronto ad adeguarsi alle normative europee, e se il Parlamento approverà il testo unico, i genitori potranno dare ai propri figli il cognome di entrambi. Si tratterebbe di una vera rivoluzione culturale.

.

L’Italia

Nel nostro Bel Paese, diversamente da quanto accade in altri Paesi europei, è consuetudine dare ai figli il cognome paterno, e solo nel caso di figli non riconosciuti dal padre, viene dato il cognome della mamma. In Parlamento però sono tutti d’accordo che è giunto il momento di cambiare e di introdurre la possibilità del doppio cognome, complice forse anche il fatto che l’Italia deve adeguarsi alle norme europee e uniformarsi ai principi della Carta dei Diritti Ue, che sancisce il divieto di ogni discriminazione fondata sul sesso. Così è stato presentato il testo unificato di una nuova proposta di legge in tema di assegnazione del cognome, sulla quale le Camere dovranno pronunciarsi a breve.


Cosa cambierà

La Camera sta esaminando la proposta di legge; ecco cosa prevede la bozza in discussione. Viene fatta una distinzione tra figli legittimi e figli naturali.

Per i figli legittimi la legge prevede:

•Ai figli legittimi, ovvero nati all’interno del matrimonio, verrà attribuito il cognome di entrambi i genitori secondo l’ordine stabilito con una dichiarazione concorde, resa all’ufficiale dello stato civile all’atto del matrimonio o della registrazione della nascita del figlio.

•In mancanza di accordo tra i genitori, l’ufficiale dello stato civili attribuisce ai figli il cognome di entrambi i coniugi, secondo l’ordine alfabetico.

•Nel caso di doppio cognome di uno dei genitori, sarà lo stesso genitore a scegliere quale dei due attribuire al figlio.

•Ai successivi figli degli stessi genitori viene attribuito lo stesso cognome del primo figlio registrato.

•Il figlio con doppio cognome, ne trasmetterà a sua volta uno solo, a sua scelta.

Per i figli naturali le cose cambiano leggermente.

•I figli nati fuori dal matrimonio, ma comunque riconosciuti da uno o da entrambi i genitori, avranno il cognome del genitore che per primo li ha riconosciuti. Se il riconoscimento viene effettuato contemporaneamente, il figlio naturale assumerà il cognome degli stessi con le modalità previste per i figli legittimi.

•Se il figlio è stato riconosciuto alla nascita da un solo genitore, il cognome del genitore che effettuerà in un secondo momento il riconoscimento, verrà aggiunto per secondo.

•Se il figlio è maggiorenne serve il suo consenso, altrimenti la decisione spetta al giudice.

.
Cosa accade attualmente

Al momento attuale, visto che la nuova legge non è ancora stata approvata, le coppie non sposate possono attribuire al figlio solo il cognome materno, o paterno, oppure quello di entrambi, ma devono intraprendere una procedura che richiede la necessità di sentire il parere di un legale. La decisione finale sul cognome, per ora appartiene al Tribunale dei minori. I genitori che decidono in tal senso, devono seguire un iter burocratico, rivolgendosi all’ufficio riconoscimenti del Comune di nascita del bambino.

-


.
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog Amici

E-BOOK

Sosteniamo Mundimago

Poni una Domanda e Clicca il bottone Bianco


CLICCA QUI SOTTO
.



Google+ Followers

Visualizzazioni totali