mercoledì 5 maggio 2010

Complesso di superiorità del narcisista



Complesso di superiorità del narcisista

Il complesso di superiorità e quello del narcisista a volte vengono confusi tra loro, ma sono due complessi totalmente differenti.


Complesso di superiorità

Il complesso di superiorità ha radici educative opposte a quelle che suscitano il senso di inferiorità: i genitori lodano continuamente il figlio, qualunque cosa faccia, lo allevano inculcandogli un’opinione troppo elevata delle sue capacità e lo inducono a credere di essere infallibile.

Chi si sente “superiore” osserva gli altri dall’alto del suo piedistallo e coltiva una cerchia di amicizie e conoscenze che con il loro comportamento  rafforzano e confermano l’opinione che si è fatto di se stesso.

A volte, le qualità e i successi che ostenta sono obiettivi reali: il “megalomane”, quando è davvero intelligente e capace, ovviamente è competitivo, è spinto al raggiungimento di obiettivi professionali prestigiosi e spesso conquista posizioni di potere.

Non di rado, però, il successo nel lavoro penalizza le sue relazioni sentimentali e interpersonali: non ha tempo da dedicare all’altro sesso, o coltiva solo rapporti saltuari e superficiali, con i figli di solito comunica con notevole difficoltà e ha anche pochissimi amici, perché tende a schiacciare tutti con il suo comportamento piuttosto arrogante.

In pratica: Il “megalomane” crede sinceramente di essere perfetto: ecco perché è difficilissimo, se non impossibile, ridimensionarlo. Se vogliamo aiutarlo possiamo fargli notare quanto segue.
  • Il suo atteggiamento lo rende poco simpatico
  • Tutti meritano di essere considerati e apprezzati: nessuno può vivere, lavorare, costruire qualcosa senza l’aiuto degli altri
  • Dovrebbe usare la sua intelligenza per capire di avere, come tutti, difetti e limiti.

Complesso del Narcisista

Il complesso di superiorità non deve essere confuso con il complesso del Narcisista.

Il narcisista, infatti, ama appassionatamente la sua immagine, crede che gli sia permesso tutto, non pone limiti né divieti all’affermazione personale. Segue il ritmo delle sue necessità, non ha rispetto per il punto di vista degli altri, è egoista, egocentrico, fa promesse che non mantiene quasi mai, alimenta speranze che disillude regolarmente, seduce e poi abbandona, ma fino a quando tiene intrappolata la sua preda nella ragnatela del proprio fascino, riesce sempre, purtroppo, a farsi perdonare.

Il narcisista è una persona che vive nel culto del proprio Io e tutto il mondo di conseguenza deve ruotare attorno a lui …naturalmente in ombra. Instaura moltissimi rapporti con gli altri,  ma sono tutti brevi e superficiali; infatti è vanesio, usa le persone per confermare la sua seduttività, poi se ne libera quando hanno esaurito la loro funzione.

Infine non è sempre bello o affascinante, ma si considera tale e niente e nessuno riesce a persuaderlo  del contrario.

In pratica: Il narcisismo vero è proprio è una “malattia” che deve essere affrontata con l’aiuto dello specialista.
Qui di seguito qualche suggerimento per imparare a essere un po’ meno vanitosi.
  • La bellezza non è un dato di fatto, ma un’opinione: in poche parole, come dice il proverbio, “non è bello ciò che è bello,  ma è bello ciò che piace”, perciò credersi bello significa esserlo o essere ritenuto tale dagli altri.
  • Riflettere su ciò che si desidera dalla propria vita: chi pensa sempre e solo a se stesso prima o poi rimane solo.
  • La bellezza sfiorisce con l’età, le qualità interiori invece si rafforzano con gli anni.
  • Ognuno ha i suoi difetti, e si può piacere “nonostante” questi.

-


.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati , guarda : www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog Amici

E-BOOK

Sosteniamo Mundimago

Poni una Domanda e Clicca il bottone Bianco


CLICCA QUI SOTTO
.



Google+ Followers

Visualizzazioni totali