martedì 28 gennaio 2014

Aborto : il 1 febbraio in piazza in tutta Europa


Aborto, per la libertà delle donne spagnole il 1 febbraio in piazza in tutta Europa

Manifestazioni da Madrid a Roma, da Parigi a Londra: protesta contro la proposta di legge del ministero della Giustizia che limita il diritto all'interruzione di gravidanza.
Una tendenza comune anche ad altri Paesi europei
Il tam-tam girava da settimane in rete, tra i tanti siti delle associazioni di donne francesi, italiane, spagnole, inglesi.... L'obiettivo una mobilitazione europea comune a difesa della libertà delle donne e del diritto all'autodeterminazione. Ora l'appuntamento è fissato: il primo febbraio ci saranno donne in piazza a Madrid, a Parigi, a Londra, a Bruxelles (il 29) e poi a Milano, Roma, Firenze, Bologna... decine di presidi e dimostrazioni davanti alle ambasciate e ai consolati spagnoli delle varie città con un unico comune slogan
 "Yo decido"- "Decido io".

La prima mobilitazione europea delle donne nasce infatti in solidarietà con le donne spagnole contro la proposta della nuova legge sull'interruzione della gravidanza che limita fortemente la libertà della donna, "l'antiproyecto de lei" del ministro della Giustizia Gallardòn presentata lo scorso dicembre, che non solo cancella la legge Zapatero del 2010 (che - dicono le donne spagnole- aveva portato a una riduzione nel numero di aborti) ma autorizza l'interruzione della gravidanza solo in caso di violenza sessuale o di grave rischio per la salute fisica e psichica della donna, rischio che deve essere certificato da ben due medici.

 Ma l'arretramento sul piano dei diritti e della cittadinanza delle donne non è solo un fenomeno spagnolo, accusano le donne: il Parlamento europeo di recente ha respinto una mozione in difesa dei diritti sessuali e riproduttivi e, per restare in Italia la legge 194 sull'interruzione volontaria della gravidanza è di fatto resa impraticabile dall'obiezione di coscienza dei medici che si allarga enormemente, specie nel sud.

Ecco perché le donne di tutta Europa hanno deciso di chiedere tutte insieme ai rispettivi governi la garanzia della pluralità delle posizioni morali e il rispetto della libertà di scelta delle donne in fatto di maternità, rivolgendosi in particolare agli eletti e alle elette nel Parlamento europeo per una presa di posizione che garantisca loro il diritto di decidere sul proprio corpo. Il messaggio in più lingue, sarà comune: "Invoco libertà di coscienza quale bene supremo e fondamento delle mie scelte. Chiamo malevoli coloro che vogliono imporre i loro principi di vita fondati sulla rivelazione divina senza badare alle sofferenze che comportano". E ancora: "Perché io decido perché io sono libera e perché vivo in democrazia esigo dal governo di qualunque colore sia che promulghi leggi favorevoli all'autonomia morale garanti della libertà di coscienza e della pluralità e diversità di interessi", come è scritto nella lettera firmata da Alicia Miyares che verrà consegnata dalle donne spagnole al capo del Governo, Mariano Rajoy , al ministro della Salute Ana Mato, a quello della Giustizia Alberto Ruiz-Gallardòn nella mobilitazione del 1 che partirà alle 12 a Madrid dalla stazione Atocha per poi dirigersi verso la Camera dei deputati.

In Italia la rete womenareeurope nata per iniziative di alcune associazioni fiorentine, sta raccogliendo proposte e adesioni (e sono già migliaia) individuali e di associazioni, da D. i. Re che raggruppa i centri antiviolenza alle varie sezioni locali di Snoq e Giulia-giornaliste libere e autonome.

A Roma l'appuntamento sarà alle 15.30 davanti all'ambasciata spagnola in piazza Mignanelli-Piazza di Spagna con l'adesione di moltissime associazioni dalla Casa internazionale delle donne all'Udi, a Snoq Roma, Snoq Factory, Sciopero delle donne, Associazione Punto D, Differenza Donna, Coordinamento Donne Cgil Roma e Lazio, Assolei onlus, Uil di Roma e Lazio, Noi Donne, Zeroviolenzadonne... "Un'Europa senza diritti delle donne, semplicemente non è" è lo slogan che lanceranno con una dura lettera dove si denuncia che: "la proposta Gallardón è un chiaro tentativo di oppressione delle donne, di restaurazione del patriarcato... Consapevoli della gravità dell'attacco, le donne e gli uomini europei che fanno riferimento alla Carta Europea dei diritti fondamentali, chiedono che la proposta Gallardón venga immediatamente ritirata, in quanto violazione dei diritti di tutte le donne in Spagna e in Europa, un vero e proprio "golpe" autoritario e ideologico".

A Milano, Usciamo dal silenzio si è fatta promotore di una mobilitazione alle 14.30 davanti al consolato spagnolo in via Fatebenefratelli cui hanno aderito tra gli altri la Libera Universita delle donne, il Tavolo dei Consultori della Commissione Pari Opportunita del Comune di Milano, la Consulta Milanese per la laicità delle Istituzioni, Soggetività lesbica, Donne nella crisi, donne Cgil Milano e Lombardia, Assessorati delle Pari Opportunità con queste parole: " Libere di decidere del nostro corpo e della nostra vita, accanto e insieme ai nostri compagni o alle nostre compagne, rifiutiamo di essere sottoposte a trattamenti umilianti che pretendono di decidere al nostro posto se essere madre. Contro chi si appella alla libertà di coscienza per imporre a tutti i propri principi, esigiamo che chi ci governa favorisca l'autonomia morale di ciascuno e garantisca la pluralità e diversità di interessi"

A Firenze, dove arriveranno le donne anche da Pistoia con il "vagon de la libertad", l'appuntamento sarà in via de Servi

Altri concentramenti a Bologna in piazza del Nettuno, Reggio Calabria in corso Garibaldi, Vercelli, Cosenza, Catania, Cagliari, Siena.

la lista qui : http://womenareurope.wordpress.com/

.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

Donne Formose più Intelligenti delle Magre


 Le donne formose non sono solo le preferite dagli uomini.
 Ma anche le più intelligenti. 
E’quanto sostiene uno studio svolto da un team di esperti dell’università di Pittsburgh
 e Santa Barbara, in California, 
che ha confrontato i quozienti intellettivi di alcune donne con le loro misure.

E’quanto sostiene uno studio svolto da un team di esperti dell’università di Pittsburgh e Santa Barbara, in California, che ha confrontato i quozienti intellettivi di alcune donne con le loro misure. La ricerca, che sarà pubblicata sulla rivista “Evolution and human behaviour” di questa settimana, ha preso in considerazione un campione di 16mila donne e ragazze. Ed è risultato che quelle aventi un maggior distacco fra la misura dei fianchi e quella della vita avevano raggiunto punteggi molto più alti nei test d’intelligenza. Il rapporto ideale tra la circonferenza dei fianchi e quella della vita è compreso tra 0,6 e 0,7.

Quindi la vita dovrebbe essere necessariamente più stretta dei fianchi. Secondo gli scienziati le donne “con le curve” produrrebbero una maggior quantità di Omega3 (gli acidi grassi che rivestono il grasso situato sui fianchi e le cosce femminili).

Queste sostanze avrebbero un ruolo fondamentale nello sviluppo del cervello dei figli, durante la gravidanza. Sempre secondo gli esperti americani, la scarsa produzione di Omega3 spiegherebbe i risultati ottenuti dalle donne giovani e dal fisico poco formoso nei test per misurare il quoziente intellettivo: i punteggi ottenuti dai figli di queste donne sarebbero stati più bassi di quelli delle donne formose. Le donne “con le curve” riscuotono sempre maggior successo tra gli uomini. Lo confermano i sondaggi: su un campione di maschi fra i 25 e i 50 anni, il 45 per cento degli intervistati gradirebbe andare con una ragazza un pò più in carne. Mentre il 31 per cento degli uomini le considera seducenti. Commenti positivi sullo studio americano sono arrivati da Paula Hall, psicologa e sessuologa di “Relate”: “Una ricerca che riveli che si può essere sexy e intelligenti è sicuramente una gran cosa – ha detto l’esperta al Sunday Times – perché dimostra finalmente che le donne procaci non sono solo migliori a crescere i figli, cucinare e a fare i lavori domestici, ma sono anche dotate di intelletto”. Fonte: iovivoaroma

.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

Piccanti Tentazioni


curiosa pure e' gratis qui sotto


. Piccanti tentazioni Vieni a scoprire le luci rosse e trova fantastici oggetti per seratine private da solo/a o col partner. Puoi trovare f....
clicca e leggi tutto  :  http://cipiri10.blogspot.it/2014/01/piccanti-tentazioni.html

.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

venerdì 24 gennaio 2014

Germania sta per aprire il bordello più grande d’Europa


Germania sta per aprire il bordello più grande d’Europa

A breve avverrà l’inaugurazione del bordello più grande d’ Europa dalla grandezza di 6mila metri quadri. Si prevede una folla di turisti anche dall’ Italia e incassi altissimi.

GERMANIA – E’ da circa dieci anni che il paese tedesco ha legalizzato la prostituzione nelle case chiuse e a breve aprirà il bordello più grande d’Europa: esattamente a Saarbrücken, sul confine di Francia e Germania e pare che l’inaugurazione avverrà per la sera di Capodanno 2013/2014.

Il bordello più grande d’Europa prevede ben 6mila metri quadrati e lavoreranno all’interno circa 100 persone, tra cui prostitute, barman, camerieri… Un investimento di quattro milioni e mezzo di euro che i titolare credono di ricoprire in pochissimo tempo, o forse anche la sera stessa, grazie a uomini che farebbero qualunque cosa per avere un rapporto sessuale con una bella e giovane ragazza.

Inoltre sono previsti anche molti turisti che arriveranno da fuori della Germania, come dall’ Italia e a loro sarà proposta una tariffa flat all’ingresso, per godere di tutti i servizi possibili all’interno del locale, senza pagare supplementi ulteriori..

I bordelli sono ormai diventati un business all’ordine del giorno, tanto che in Germania più di un milione di persone paga per fare sesso quotidianamente, portando un giro d’affari di circa 14 miliardi di euro grazie alle 400 mila prostitute presenti. L’ apertura del nuovo bordello più grande d’Europa è diventato ormai un fenomeno di cui si parla a livello, non solo locale, nè europeo, ma addirittura internazionale, tanto che anche i grandi media discutono di ciò .


.

.

- PREVISIONI per il 2015 -

.
.


SESSO E ZODIACO

Conosci la personalita' di
ogni segno zodiacale
per capire la sua

SENSUALITA'


.






LEGGI ANCHE


. Bookmark and Share
..


 Ecco la Pagina dei PIANETI 

del Nostro Sistema Solare 
.

. Bookmark and Share .

Verità sulla Fertilità


Tutta la verità sulla fertilità

Al giorno d'oggi esistono talmente tante fonti d'informazione sulla fertilità e il concepimento che è difficile distinguere il vero dal falso

(X) MITO: Posso rimanere incinta in qualsiasi giorno del mese.

(?) VERITÀ: Per rimanere incinta, devi avere rapporti nei giorni a ridosso dell'ovulazione. I due o tre giorni immediatamente precedenti e il giorno stesso dell'ovulazione sono i più fertili. Dopo che la cellula uovo è stata rilasciata (in genere entro un giorno dall'ovulazione), non puoi più rimanere incinta fino all'inizio del prossimo ciclo mestruale. Pertanto, tutti i metodi che indicano quando l'ovulazione è conclusa non servono se stai cercando di avere un bambino! (X) MITO: Il ciclo mestruale dura SEMPRE 28 giorni e tutte le donne hanno l'ovulazione al 14° giorno.

(?) VERITÀ: Il ciclo mestruale dura in media 28 giorni, ma ogni donna è unica e circa il 50% dei cicli varia di 7 o più giorni. Di conseguenza, anche il periodo dell'ovulazione è variabile, perciò può essere difficile identificare con certezza i TUOI giorni fertili.

(X) MITO: Monitorando la temperatura, ho più probabilità di rimanere incinta subito.

(?) VERITÀ: Misurare la temperatura basale è un metodo poco efficace per rimanere incinta, poiché la temperatura corporea delle donne si alza DOPO l'ovulazione, quando ormai le probabilità di concepimento sono minime.

(X) MITO: Non ho mai usato un metodo contraccettivo ormonale, perciò rimarrò incinta al primo tentativo.

(?) VERITÀ: Il fatto che l'equilibrio ormonale non sia stato alterato da contraccettivi non è necessariamente un vantaggio. Anche se infatti il corpo è in grado di autoregolarsi efficacemente, non è detto che il concepimento sia più rapido. La fertilità è influenzata da vari fattori, che non si limitano ai contraccettivi.

(X) MITO: Ho concepito il primo figlio con estrema facilità, perciò anche per il secondo sarà così.

(?) VERITÀ: Non è possibile saperlo con certezza. Quando si concepisce il secondo bambino l'età non è più la stessa, il tempo da dedicare spontaneamente alla vita sessuale si riduce ed è possibile che anche il partner sia cambiato. Se hai meno di 35 anni e stai cercando di avere un bambino da un anno, parlane con il tuo medico. Se hai più di 35 anni, invece, contattalo già dopo 6 mesi.

(X) MITO: È impossibile rimanere incinta durante il ciclo.

(?) VERITÀ: Se hai un ciclo mestruale molto breve e le mestruazioni si prolungano oltre l'inizio del ciclo successivo, è possibile che entri nel periodo fertile prima della fine delle mestruazioni.

(X) MITO: Lo stress mi impedisce di rimanere incinta e un test di ovulazione potrebbe peggiorare la situazione.

(?) VERITÀ: Lo stress non è mai salutare; tuttavia, a meno che non comprometta il ciclo o la vita sessuale, non ti impedisce di avere figli. Secondo alcuni, ricorrere ai test di ovulazione per programmare i rapporti sessuali nei giorni più fertili sarebbe motivo di stress, ma un recente studio del Prof. Ledger dimostra che in realtà non è più logorante che andare per tentativi. Anzi, lo studio rivela che nel gruppo che ha utilizzato i test il concepimento è stato raggiunto dal 77% di coppie in più.

Ricorda inoltre che quando si cerca di avere un bambino per molto tempo è normale che la vita sessuale diventi quasi meccanica. Succede a molte coppie ma non significa che la vostra relazione sia in crisi: dovete semplicemente accettare che avere rapporti in vista di una gravidanza è un'esperienza diversa.


.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.

giovedì 23 gennaio 2014

Consigli Utili per i Genitori che si stanno Separando



Consigli Utili per i Genitori che si stanno Separando

Di seguito, alcune riflessioni circa i comportamenti che dovrebbero adottare i genitori che si stanno separando: Prima di tutto è fondamentale spiegare ai propri figli ciò che sta succedendo, nel modo più chiaro, semplice e concreto possibile; ovviamente, bisogna sempre considerare l’età del bambino e fornire spiegazione adeguate al suo sviluppo. Non essere chiari su cosa sta succedendo può portare allo sviluppo di fantasie errate che potrebbero spaventare e provocare sentimenti di colpa e vergogna, fino a sviluppare, in alcuni casi, forme di depressione. Proprio per questo, i genitori devono rassicurare i bambini che quello che sta accadendo non è colpa loro, ma una decisione che riguarda esclusivamente gli adulti. La mamma e il papà, questo è bene ribadirlo, continueranno a essere e a fare i genitori, anche se sono separati.

Occorre evitare di mostrare sentimenti di rabbia e dolore in maniera intensa ed esasperata di fronte ai propri figli che, non capendo fino in fondo la situazione, rischierebbero di spaventarsi e di sviluppare sentimenti di colpa. Ne conseguono, spesso, dei tentativi fallimentari da parte dei bambini di risollevare moralmente il genitore, dando vita a un circolo vizioso di demoralizzazione e sfiducia in sè stessi. Inoltre, è bene evitare di criticare e ridicolizzare l’ex coniuge di fronte al figlio, in modo tale da non costringere i bambini a schierarsi con uno o con l’altro genitore.Occorre ricordarsi, quindi, che è fondamentale mettere sempre al primo posto le esigenze e le necessità dei figli.

Bisogna stare attenti che il fisiologico senso di colpa che i genitori provano durante la separazione non diventi una scusa per viziare i bambini o concedere loro qualsiasi cosa essi vogliano. Occorrono sempre delle regole ben definite e chiare, al fine di promuovere uno sviluppo sano del bambino.

Anche se spesso è molto difficile, occorre mantenere una relazione cooperativa tra genitori per portare riuscire a svolgere in maniera adeguata il loro ruolo. I bambini devono capire che nonostante la separazione, i genitori continueranno a esserci sempre: non basta ripeterlo, bisogna anche dimostrarlo.

Procedere gradualmente laddove si voglia ricostruire una nuova vita sentimentale, dando vita a una nuova famiglia, in modo che i bambini riescano ad accettare e comprendere la scelta dei genitori. Occorre che i bambini si abituino gradualmente alle varie transizioni, in modo da metabolizzare e accettare i cambiamenti che stanno vivendo.

E’ importante stare vicino ai bambini che stanno vivendo la separazione, per spiegare loro quello che sta succedendo, per fare domande e rispondere ai loro interrogativi. A volte, i genitori sono troppo presi dal dolore o non riescono a trovare le parole giuste per parlare al figlio di una questione tanto delicata; spesso, invece, i genitori sono molto empatici con i loro bambini e riescono a stare loro vicino in modo rassicurante e protettivo. In entrambi i casi, può essere utile offrire ai bambini uno spazio di ascolto, di condivisione e di riflessione circa quello che stanno vivendo, insieme a professionisti competenti e preparati.


.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .

mercoledì 22 gennaio 2014

BLOG DI CIPIRI: BENVENUTI IN DANIMARCA

BENVENUTI IN DANIMARCA



BENVENUTI IN DANIMARCA


 Non so per quale strano caso, me negli ultimi mesi diversi cari amici, hanno scelto di andare a vivere nel Nord Europa e nessuno si lamenta della nuova vita. Tra questi, le storie più incredibili le sento dagli amici che ora vivono in Danimarca.



Qualche settimana fa mi chiama Martina e mi dice: “Allora Carlo, come procede la gravidanza della tua compagna?” e io le rispondo: “Martina… fortunatamente procede tutto bene, ma in pochi mesi stiamo spendendo tantissimi soldi, tra visite specialistiche, ecografie, esami del sangue, e ancora deve nascere, figuriamoci quanto inciderà un figlio nel bilancio famigliare appena sarà nato… ora capisco quando le persone dicono c’è troppa crisi per permettersi un bambino”



e lei “SCUSA? Cioè in Italia per fare figli devi pagare? Cioè in Italia fanno pagare per mettere al mondo creature che, tra qualche anno, pagheranno tasse per mantenere il paese? Non ci credo, qui è un mondo completamente diverso, non solo ogni esame medico è completamente gratuito, ma nel caso di gravidanza lo stato ti sovvenziona, non paghi nulla, anzi… 
LEGGI TUTTO

BLOG DI CIPIRI: BENVENUTI IN DANIMARCA: BENVENUTI IN DANIMARCA  Non so per quale strano caso, me negli ultimi mesi diversi cari amici, hanno scelto di andare a vivere nel Nor...

.


.


leggi tutto sullo zodiaco
.


leggi anche 
NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO

.


.
. Bookmark and Share .

Giapponesi e il Sesso



Da una recente statistica pubblicata sul quotidiano britannico “The Guardian” trapela una scioccante verità in merito alla vita erotica degli abitanti del Giappone: il 45% delle donne giapponesi di età compresa tra i 16 e i 24 anni non prova interesse per il sesso o addirittura disprezza il contatto sessuale. Secondo il JFPA (Japan Family Planning Association) il 25% degli uomini giapponesi la pensano allo stesso modo. L’articolo è di Abigail Haworth, una giovane redattrice internazionale dell’edizione statunitense del quotidiano Marie Claire; nata in Gran Bretagna, si è trasferita in Asia e scrive riguardo a questioni femminili globali e diritti umani; in questo scritto affronta nello specifico la tematica dei rapporti sessuali sempre più sporadici in Giappone, specie tra le coppie giovani e apparentemente stabili.

Nell’isola il fenomeno è stato battezzato con il termine “sekkusu shinai shokogun” ossia la “sindrome dell’astinenza”. I giapponesi di età inferiore ai 40 anni sembrano avere poca curiosità nei confronti delle relazioni convenzionali, ma non solo: anche i più comuni rapporti occasionali non vengono contemplati, insomma, di una bottarella e via proprio non se ne parla! Per il governo giapponese la “sindrome dell’astinenza” è ormai un’incombente catastrofe nazionale considerato che in Giappone si registra il più basso tasso di nascite. Negli ultimi anni il numero dei single ha raggiunto livelli record: un sondaggio del 2011 ha rilevato che il 61% degli uomini non sposati e il 49% delle donne tra i 18 e i 34 anni sono poco propensi ai legami duraturi e nonostante vi sia una concreta separazione tra amore e sesso, in Giappone – un paese per lo più privo di morale religiosa – non si batte chiodo.

Una delle ragioni del declino degli incontri passionali e del sesso tra i giovani adulti giapponesi sembra derivare dal fatto che gli uomini e le donne hanno valori a lungo termine diversi: mentre gli uomini hanno imparato a calibrare il loro morboso attaccamento al lavoro, le donne danno importanza maggiore alla carriera rispetto alle relazioni amorose e non intendono rinunciare alla loro realizzazione professionale, come una sorta di ripicca dopo tanti anni di diritti negati.


.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog Amici

E-BOOK

Sosteniamo Mundimago

Poni una Domanda e Clicca il bottone Bianco


CLICCA QUI SOTTO
.



Google+ Followers

Visualizzazioni totali