loading...

giovedì 26 luglio 2012

Preservativo




Tipi di preservativi

Negli ultimi anni il mercato del profilattico si è evoluto; dal momento che sono in aumento le malattie sessuali, ma giustamente non si rinuncia alla sessualità, le ditte produttrici hanno messo in commercio vari tipi di preservativi, così da soddisfare le esigenze di chiunque.

Cos’è il profilattico

Il preservativo è una sottile guaina di lattice che va calzata sul pene in erezione, prima di entrare in contatto con la vagina e ha lo scopo di impedire il deposito dello sperma in vagina durante il rapporto sessuale. Non necessita di alcuna prescrizione medica, e può essere acquistato un po’ ovunque, dalle farmacie, ai supermercati, e in tabaccherie.
A differenza di altri contraccettivi, non è dannoso alla salute e ha un ruolo insostituibile, quello di proteggere dalle malattie a trasmissione sessuale (Hiv, in primis). Se viene usato correttamente l’indice di sicurezza è totale, e cioè del 100%.

Come si usa
Usare il profilattico è semplice, ma bisogna avere alcuni accorgimenti, affinché la sua efficacia sia totale.

•Controllare sempre la data di scadenza
•tenere i preservativi in un luogo fresco e asciutto
•estrarre il profilattico dalla confezione e evitare di romperlo con le unghie
•appoggiare il preservativo sul glande e srotolarlo; se non si riesce significa che lo si è messo alla rovescia, in quel caso basta voltarlo
•mentre si srotola sul pene eretto, con il pollice e l’indice dell’altra mano premere il serbatoio in punta, così da evitare la formazione di bolle d’aria
•far scorrere le dita fino a quando l’anello di gomma arriva alla base del pene
•se si usa il lubrificante, metterlo all’esterno del preservativo
•una volta eiaculato, ritrarre il pene, prima che finisca l’erezione, e afferrare il preservativo alla base dell’anello prima di uscire


Tipi di preservativi
Il mercato offre una gamma molto articolata di prodotti, affinché ciascuno possa trovare il profilattico più adatto alle proprie esigenze. Ogni preservativo ha una sua caratteristiche; di seguito elencheremo i principali prodotti in commercio.



•Preservativo anatomico: si adatta all’anatomia dell’uomo e esalta la sensibilità durante il rapporto; non è adatto a chi ha il pene di grosse dimensioni.
•Preservativo normale: sono i classici profilattici, con una larghezza uguale in tutti i punti.
•Preservativi resistenti: hanno uno spessore superiore rispetto a quelli normali che li rende molto resistenti, anche in caso di rapporti anali.
•Preservativi ritardanti: contengono un anestetico che permette a lui di prolungare il rapporto.
•Preservativi sottili: hanno uno spessore limitato e consentono una maggiore sensibilità.
•Preservativi stimolanti: sono di due tipi, stimolanti per lei, con dei rilievi sulla parte esterna, in modo da stimolare le terminazioni nervose femminili, e stimolanti per lui, con delle bande che esercitano la stessa azione anche per l’uomo.
•Preservativi anallergici: fatti con un materiale diverso dal lattice che spesso provoca allergie.
•Preservativi XXL: sono più larghi e adatti a coloro che non riescono a indossare quelli normali.
•Preservativi XXS: sono più piccoli, per coloro che perdono quelli di misure standard.
•Preservativi colorati e aromatizzati: hanno gusti e colori vari, indicati per il sesso orale.

Limiti del preservativo
Per alcune coppie l’uso del profilattico può disturbare la spontaneità del rapporto sessuale; anche se alla fine il momento deve essere vissuto come un gioco. In alcuni casi c’è il rischio della rottura, anche se è molto rara, e molte persone sostengono si riduca notevolmente la sensibilità. In alcuni casi può causare allergie, per questo motivo sono stati studiati prodotti anallergici.


-

-

  . 
.
 .
 .

-

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati , guarda : www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog Amici

E-BOOK

Sosteniamo Mundimago

Poni una Domanda e Clicca il bottone Bianco


CLICCA QUI SOTTO
.



Google+ Followers

Visualizzazioni totali